Apparecchi acustici ieri, oggi e domani

Apparecchi acustici ieri, oggi e domani

Conoscete la storia degli apparecchi acustici? Qual’è stato il primo ausilio acustico? In che anno è stato inventato il primo vero e proprio apparecchio acustico?

La storia dell'apparecchio acustico

I mezzi efficaci per compensare la perdita dell'udito sono disponibili da un tempo relativamente breve, tuttavia da quel momento la loro tecnologia ha compiuto passi da gigante. Prima della rivoluzione industriale, il primo passo degli ausili acustici è stato il "cornetto”, un imbuto che permetteva di incanalare i suoni esterni all’interno dell’orecchio; questo sistema non amplifica il segnale ma permette di captare semplicemente più segnali esterni.

Il primo apparecchio acustico elettrico risale al 1877, quando Thomas Edison brevettò il microfono a carbone. Il componente utilizzato fino agli anni '70 nei telefoni, convertiva il suono in segnali elettrici. Nel 1895 l'ingegnere M.R. Hutchison inventò il primo apparecchio acustico elettrico portatile che utilizzava il microfono a carbone. L'apparecchio acustico chiamato „Akoulathon" costava 400 dollari, che corrisponde a un prezzo corrente di circa 11.000 dollari.

Poiché l'"Akoulathon" era ancora una scatola poco pratica, nel 1902 Hutchinson sviluppò „Acousticon", un dispositivo portatile alimentato a batteria testato anche dall’ex regina d'Inghilterra che fu una tra i primi utenti entusiasti.

Gli apparecchi acustici oggi e domani

I moderni dispositivi sono più piccoli e potenti che mai! Essi analizzano i segnali audio e si adeguano a quasi ogni tipo di situazione acustica. Filtrano fruscii e rumori di fondo, amplificano in modo selettivo e aumentano la qualità del suono in caso di necessità. I dispositivi acustici si connettono con i telefoni cellulari e con dispositivi di elettronica di consumo e garantiscono un'ottima esperienza d'ascolto. Ma cosa ci riserva il futuro? Il futuro promette progressi su più fronti, sia per gli apparecchi acustici, che per la ricerca scientifica sulle patologie dell’apparato uditivo!

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.