I suoni più fastidiosi e i suoni più amati

I suoni più fastidiosi e i suoni più amati

Quali sono i 20 suoni più amati e i 20 rumori più odiati?


Esistono dei suoni che risultano particolarmente sgradevoli all’orecchio umano, suoni che il nostro cervello associa automaticamente a una sensazione negativa. Ogni rumore percepito dall’uomo viene processato dalla corteccia uditiva e inviato all’amigdala, un insieme di strutture interconnesse che costituisce la centrale cerebrale delle emozioni, in cui confluiscono tutti segnali provenienti dai cinque sensi: vista, udito, olfatto, gusto e tatto.


E’ l’amigdala a suscitare in noi determinate reazioni comportamentali in base agli stimoli uditivi ricevuti. Le sensazioni negative associate ai suoni sgradevoli vengono apprese dal nostro cervello e memorizzate: spesso basta semplicemente immaginare un rumore fastidioso per provare lo stesso disagio che si prova nell’udirlo.
Anche i suoni gradevoli sono associati a sensazioni positive. Basta dare un’occhiata al sondaggio sui 50 suoni più amati e i 20 più odiati commissionato nel 2013 dal Drayton Manor Theme Park: molti fra i suoni preferiti dai partecipanti non sono suoni belli di per sé, ma corrispondono a bei ricordi o sensazioni piacevoli.
Ecco di seguito i primi 20 suoni considerati più gradevoli e i 20 più detestabili.


Suoni più amati:
1. Onde che si infrangono contro le rocce;
2. Pioggia che batte sulle finestre;
3. Passeggiare sulla neve;
4. Risata di un bambino;
5. Canto degli uccelli;
6. Scoppiettio del fuoco;
7. Risate;
8. Foglie secche che si sbriciolano sotto i piedi;
9. Gatto che fa le fusa;
10. Campane che suonano da lontano;
11. Tuono;
12. Vento che passa tra le foglie degli alberi;
13. Pianoforte che suona;
14. Gufo che bubola;
15. Pancetta che sfrigola;
16. Suono del mare in una conchiglia;
17. Vino che viene versato;
18. Sassolini gettati nel mare;
19. Fuochi di artificio;
20. Coro che canta.


Suoni più odiati:
1. Unghie sulla lavagna;
2. Qualcuno che tossisce o si lamenta;
3. Allarme dell’automobile;
4. Trapano del dentista;
5. Qualcuno che sputa;
6. Cane che abbaia;
7. Bambini che urlano;
8. Qualcuno che parla con la bocca piena;
9. Qualcuno che digrigna i denti;
10. Stridio del coltello sul piatto;
11. Rubinetto che perde;
12. Sedia strisciata sul pavimento;
13. Clacson nel traffico;
14. Ruote che inchiodano;
15. Qualcuno che sta imparando a suonare il violino;
16. Suonerie dei cellulari;
17. Gomma da masticare masticata rumorosamente;
18. Porta che cigola;
19. Telefono che continua a squillare;
20. Qualcuno che si soffia il naso.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
I cookie sono piccoli file di testo che possono essere utilizzati dai siti web per rendere più efficiente l'esperienza per l'utente.

La legge afferma che possiamo memorizzare i cookie sul tuo dispositivo se sono strettamente necessari per il funzionamento di questo sito. Per tutti gli altri tipi di cookie ci serve il tuo permesso.

Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Alcuni cookie sono posti da servizi di terzi che compaiono sulle nostre pagine.

I cookie necessari aiutano a contribuire a rendere fruibile un sito web abilitando le funzioni di base come la navigazione della pagina e l'accesso alle aree protette del sito. Il sito web non può funzionare correttamente senza questi cookie.
I cookie per le preferenze consentono a un sito web di ricordare le informazioni che influenzano il modo in cui il sito si comporta o si presenta, come la lingua preferita o la regione che ti trovi
I cookie statistici aiutano i proprietari del sito web a capire come i visitatori interagiscono con i siti raccogliendo e trasmettendo informazioni in forma anonima.
I cookie per il marketing vengono utilizzati per monitorare i visitatori nei siti web. L'intento è quello di visualizzare annunci pertinenti e coinvolgenti per il singolo utente e quindi quelli di maggior valore per gli editori e gli inserzionisti terzi.
I cookie non classificati sono i cookie che sono in fase di classificazione, insieme ai fornitori di cookie individuali.